Antico Egitto

Antico Egitto: una civiltà da scoprire durante il vostro prossimo viaggio

Civiltà egizia è stato senza dubbio uno dei più ricchi della storia umana. E non solo in termini di prosperità economica, ma anche di manifestazioni culturali, spesso avvolte da leggende e misteri irrisolti che moltiplicano l’interesse che ancora oggi suscita nel mondo. E la buona notizia per i viaggiatori desiderosi di nuove conoscenze è che le vestigia del Antico Egitto sono oggi più presenti che mai, grazie a restauri, musealizzazioni ed escursioni. escursioni escursioni come quelle che organizziamo presso la nostra agenzia.

Per questo motivo, in questa sezione del nostro sito vi forniamo le chiavi di lettura della civiltà egizia. prima di mettersi in viaggio. In questo modo, potrete apprezzare meglio i siti e i monumenti che vedrete di persona con noi. Il Antico Egitto vi aspetta per svelarvi i segreti più affascinanti di migliaia di anni fa!

Indice dei contenuti

Cosa si intende per Antico Egitto

Prima di approfondire l’argomento, è utile chiarire cosa si intende con il termine Antico EgittoIl Nilo: è il nome dato a una civiltà che ha avuto origine più di 3.000 anni prima di Cristo lungo il fiume Nilo, le sue oasi e il suo Delta, e che si è conclusa nel I secolo a.C.. La data del 31 a.C. è generalmente accettata come data finale, quando il nascente Impero Romano annetté questo territorio.

Ma sebbene la civiltà egizia si sia estinta più di due millenni fa, la sua eredità è ancora molto presente oggi.L’Egitto di oggi, che ha iniziato a svilupparsi culturalmente con i copti cristiani a partire dal I secolo e con gli arabi musulmani dal VII secolo, conserva con orgoglio i resti qui presenti e li sfrutta per il turismo, facendone una delle principali fonti di reddito.

Perché diciamo che L’antico Egitto È già una civiltà estinta? Perché le basi culturali e sociali che lo sostenevano non esistono più in quanto tali: non sopravvivono né la sua religione, né la sua lingua (orale e scritta), né la sua struttura socio-politica, sostituite ora dall’Islam (e, in misura minore, dal cristianesimo copto), dall’arabo e dalla democrazia della Repubblica.

La civiltà egizia era fortemente legata all’allevamento e, soprattutto, all’agricoltura.a. Sebbene ancora oggi mantenga le rive del Nilo e del suo Delta come terre coltivabili, negli anni ’60 ha interrotto uno dei pochi collegamenti rimasti tra il Nilo e il suo Delta. L’antico Egitto e l’Egitto di oggi: le periodiche inondazioni del Nilo.

Com'era l'antico Egitto?

Le chiavi dell'Antico Egitto

Nel seguente elenco vi mostriamo quali sono gli elementi di differenziazione della civiltà egizia. Qui vi diamo accesso a pagine specifiche in cui spieghiamo ogni questione in modo approfondito. E se volete scoprirla di persona, con i vostri occhi e con la spiegazione di esperti professionisti, non dovete far altro che organizzare il vostro viaggio con Egipto Exclusivo:

Religione egizia
La religione

A differenza delle religioni dell’Egitto odierno (islam e cristianesimo copto), la religione dell’antico Antico Egitto non era monoteista ma politeista. Il suo popolo credeva in un ampio gruppo di divinità, la cui importanza e i cui attributi cambiavano nel corso dei secoli. Inoltre, c’era un’altra potente credenza religiosa che influenzava le loro abitudini quotidiane: la vita dopo la morte.

Cronologia delle dinastie e dei faraoni
L'onnipotente Faraone

Il regime politico dell Antico Egitto era una monarchia in cui il re aveva pieni poteri. Venivano chiamati faraoni e, in alcuni momenti della storia, erano praticamente divinizzati dai loro sudditi.. Sono grandi protagonisti dell’arte egizia: le loro rappresentazioni artistiche e le offerte funerarie sono ancora oggi una delle principali attrazioni dei musei egizi.

L'architettura dell'antico Egitto
L'ARCHITETTURA

Nel Antico Egitto sono state erette alcune delle costruzioni più spettacolari dell’umanità, molte delle quali sono ancora in piedi per il piacere dei turisti. Le piramidi ne sono un buon esempio, ma anche i templi religiosi, le mastabe e altri elementi non meno simbolici, come gli obelischi.

L'arte nell'Antico Egitto
ARTI PLASTICHE

Pochi stili artistici sono così riconoscibili come quello dell’antico Egitto. Antico Egitto. I suoi canoni di rappresentazione della figura umana o i suoi pigmenti pieni di forza sono alcune delle caratteristiche dei dipinti, mentre l’eccellente lavoro in pietre dure levigate o il travolgente ieratismo sono alcuni dei tratti inconfondibili della scultura. E tutto questo ha affascinato i più grandi artisti del nostro tempo.

Scrittura egizia antica
SCRITTURA

Gran parte del fascino generato dalle costruzioni dell’antico Antico Egitto Questo è dato dai geroglifici incisi sulle pareti, che le decorano e conferiscono loro un grande potere evocativo. La scrittura ieratica e demotica è stata utilizzata anche in altri periodi.

Crociera sul Nilo di Faluca
IL NILO

Questo fiume è stato il fattore naturale che ha segnato la vita della civiltà egizia. civiltà egizia. La fertilità delle rive dipendeva dalle sue inondazioni periodiche e quasi regolari per la coltivazione di prodotti diversi come il lino, l’orzo e il grano. Ma era anche essenziale per gli spostamenti in
falukha e dahabiya
. E tutti gli esperti concordano sul fatto che il Nilo sia stato l’elemento naturale che ha permesso a questa civiltà di sopravvivere per 3.000 anni, a differenza di altre che la circondavano, più effimere e instabili a causa dell’irregolarità dei raccolti.

Egittologia

Egittologia: la disciplina che studia l'Antico Egitto

La più grande dimostrazione del fascino dell’Antico Egitto è la nascita di una disciplina specifica per approfondire gli elementi sopra elencati: l’egittologia. Quali altri paesi al mondo possono vantare di suscitare un tale interesse per la loro cultura passata? Pochissimi!

Le origini dell’egittologia risalgono infatti a molti secoli fa, alle antiche civiltà greca e romana. Il filosofo e viaggiatore Erodoto era già affascinato dal paese che aveva davanti agli occhi nel V secolo a.C., quando la civiltà egizia era ancora vivo e vegeto in quello che oggi è conosciuto come il Periodo Basso della sua storia. E imperatori come Augusto e Adriano mostrarono la loro ammirazione per le conquiste e i misteri del Antico Egitto. Per questo a Roma ci sono quasi una dozzina di obelischi, portati direttamente da questo Paese come simbolo di grandezza, che adornano le sue piazze. E ci sono anche quelli di altre città, come Parigi e Istanbul.

Tuttavia, per molti secoli successivi, tra cui la fine dell’Età Antica, tutto il Medioevo e l’inizio dell’Età Moderna, la civiltà egizia, ormai estinta, è stata civiltà egizia ha perso il suo potere di attrazione, soprattutto perché il contesto geopolitico non si prestava a tali viaggi.

Ma a partire dalla fine del XVIII secolo qualcosa cominciò a cambiare, grazie ai viaggiatori di formazione illuminista che rinnovarono l’interesse per questa cultura. A ciò contribuì la campagna bellica di Napoleone Bonaparte tra il 1798 e il 1801. La sua spedizione comprendeva più di cento ricercatori e scienziati che hanno ampliato le loro conoscenze, raccontato le loro esperienze e risvegliato la curiosità verso l’antico . Civiltà egizia.

Un impulso molto importante all’egittologia è stato dato anche, perché non dirlo, da reperti archeologici trafugati dal suolo egiziano, come la famosa Stele di Rosetta, che reca inciso un decreto di Tolomeo V (196 a.C.) scritto in caratteri geroglifici, in lingua demotica e in greco. Rinvenuta dai francesi nella città di Rashid (Rosetta) e sequestrata dagli inglesi nelle fasi finali delle campagne di guerra contro i francesi che li portarono qui, è oggi esposta al British Museum di Londra.

Il XIX secolo, con Mehmet Ali e i suoi successori alla guida del governo, si è rivelato un secolo chiave, poiché la politica di apertura di questo regime ha permesso innumerevoli viaggi di “cacciatori di tesori” europei.Il Louvre ospita una delle più ricche collezioni di opere d’arte e di oggetti di uso quotidiano del mondo ed è uno dei più importanti musei nazionali del mondo. Antico Egitto. In seguito, con la creazione di società di esploratori e i progressi dell’archeologia, le conoscenze sugli antichi Civiltà egizia.

Infine, nel XX secolo, il cinema è diventato il miglior alleato dell’Antico Egitto.I film successivi sono stati (e sono tuttora) numerosi, portando sul grande schermo personaggi senza tempo come Cleopatra o sfruttando il potenziale di mummie, sfingi o esseri mitologici di quella cultura.

Organizziamo il vostro viaggio per approfondire l'Antico Egitto

Avete intenzione di svolgere un progetto di ricerca sull’ Antico Egitto? Avete in programma di realizzare una produzione audiovisiva legata alla Civiltà egizia? O semplicemente avete l’anima di un egittologo e volete soddisfare la vostra enorme curiosità sui misteri di questa cultura unica? Per tutti questi e altri casi, non esitate a contattarci. Pianificheremo un viaggio con il livello di dettaglio che desiderate, aggiungendo i musei e i siti che preferite visitare e fornendovi la compagnia più esperta in materia.

Articoli simili